Maxime Trijol VS Cognac

Maxime Trijol VS Cognac

Il primo alambicco Maxime Trijol fu installato a Saint-Martial-sur-Né nel cuore di Cognac nel 1859, mentre oggi la casa vanta ben ventidue alambicchi da 2.500 litri.
Maxime Trijol è diverso in quanto coltiva le proprie vigne, così come la distillazione e l’invecchiamento del Cognac. In questo modo supervisiona tutti i passaggi del processo di produzione: coltivazione dell’uva, distillazione, invecchiamento e imbottigliamento.
Questa storia di famiglia si basa soprattutto sul trovare il giusto equilibrio tra tradizione e tecniche moderne attraverso le generazioni, assicurando la costante indipendenza di una delle più grandi distillerie di Cognac a conduzione familiare.

Vinificazione: L’uva viene schiacciata e pressata tra settembre e ottobre. I lieviti selezionati e controllo giornaliero della fermentazione. I succhi fermentano senza aggiunta di biossido di zolfo. Il vino viene mantenuto sui propri lieviti (necessario per lo sviluppo del bouquet di cognac). La distillazione iniziare quando il processo del vino viene eseguito, al più tardi fino al 31 marzo (regole COGNAC AOC).

Distillazione: Il vino viene trasformato in cognac con il processo di doppia distillazione, ormai consolidato nel tempo: il metodo Charente di doppio riscaldamento nella pentola tradizionale.

Maturazione: In botti di rovere francese principalmente dalla foresta del Limosino.

Età dei nostri Cognac: I nostri cognac sono tutti realizzati da una miscela di molti anni diversi. Di sicuro, la nostra strategia è quella di invecchiare i nostri Cognac molto più a lungo del minimo richiesto dal regolamento.

Colore: Giallo paglierino.

Gusto: Aromi intensi, fruttati, floreali, che ricordano i fiori della vite a giugno.

Descrizione

Maxime Trijol VS Cognac

Il primo alambicco Maxime Trijol fu installato a Saint-Martial-sur-Né nel cuore di Cognac nel 1859, mentre oggi la casa vanta ben ventidue alambicchi da 2.500 litri.
Maxime Trijol è diverso in quanto coltiva le proprie vigne, così come la distillazione e l’invecchiamento del Cognac. In questo modo supervisiona tutti i passaggi del processo di produzione: coltivazione dell’uva, distillazione, invecchiamento e imbottigliamento.
Questa storia di famiglia si basa soprattutto sul trovare il giusto equilibrio tra tradizione e tecniche moderne attraverso le generazioni, assicurando la costante indipendenza di una delle più grandi distillerie di Cognac a conduzione familiare.

Vinificazione: L’uva viene schiacciata e pressata tra settembre e ottobre. I lieviti selezionati e controllo giornaliero della fermentazione. I succhi fermentano senza aggiunta di biossido di zolfo. Il vino viene mantenuto sui propri lieviti (necessario per lo sviluppo del bouquet di cognac). La distillazione iniziare quando il processo del vino viene eseguito, al più tardi fino al 31 marzo (regole COGNAC AOC).

Distillazione: Il vino viene trasformato in cognac con il processo di doppia distillazione, ormai consolidato nel tempo: il metodo Charente di doppio riscaldamento nella pentola tradizionale.

Maturazione: In botti di rovere francese principalmente dalla foresta del Limosino.

Età dei nostri Cognac: I nostri cognac sono tutti realizzati da una miscela di molti anni diversi. Di sicuro, la nostra strategia è quella di invecchiare i nostri Cognac molto più a lungo del minimo richiesto dal regolamento.

Colore: Giallo paglierino.

Gusto: Aromi intensi, fruttati, floreali, che ricordano i fiori della vite a giugno.

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Maxime Trijol VS Cognac”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *